Škoda Karoq
Categorie: Analitica

Twitter nelle mani di Elon Musk - una minaccia o un "miglioramento"?

Elon Musk ha finalmente acquistato Twitter. Molti esperti sostengono se ci sarà censura nel social network o, al contrario, ora ci sarà anarchia e caos?

Dopo un lungo e talvolta ridicolo dramma, Elon Musk ha finalmente acquistato Twitter per 44 miliardi di dollari, per la gioia della maggior parte dei media. "È successo!" - i giornalisti sono soddisfatti, probabilmente contando su molti argomenti che Musk fornirà loro sicuramente ogni giorno per discussioni e articoli.

Ma il mondo si preoccupa di come cambierà se stesso Twitter, perché non capiamo appieno cosa vuole Elon Musk, perché ha speso fondi così ingenti. Qui si dividono le opinioni di molti esperti e giornalisti. Alcuni credono che l'acquisizione di un popolare social network da parte di uno scandaloso multimiliardario e filantropo possa rappresentare una minaccia per l'ordine mondiale, mentre altri affermano che è la cosa migliore che potrebbe accadere e tutti trarranno vantaggio da questo accordo. Cerchiamo di capire tutto.

Interessante anche:

Fatti secchi

L'uomo più ricco del mondo (sulla carta, ovviamente, sono sempre contento dei trilioni di dollari che presumibilmente hanno i miliardari, ma in realtà non ce l'hanno) attualmente possiede il megafono più rumoroso del mondo. Anche se tempi di crescita Twitter appartengono al passato: dai piani per raggiungere mezzo miliardo di utenti entro il 2020, ne rimangono solo 250 milioni e questo numero continua a diminuire. Ma è ancora il canale di comunicazione globale più veloce e rumoroso.

E ora Elon Musk lo controllerà e modellerà la politica del social network. Ciò solleva molte domande e preoccupazioni.

Leggi anche: Recensione Bayraktar TB2 UAV: ​​che razza di bestia è questa?

Sappiamo molto bene cosa può essere Elon Musk

E può essere molto imprevedibile, e queste non sono solo parole. Non ha, almeno ufficialmente, una strategia per agire. Una delle sue frasi o tweet, detta o scritta mentre è sballato da una canna di marijuana o in un'esplosione di ispirazione improvvisa mentre è sul water, può uccidere o mettere su un piedistallo aziende, progetti, criptovalute e altri beni digitali. A volte sembra che i tweet siano scritti da persone diverse che non si intersecano e vivono in diversi piani dell'universo.

Ma non è tutto. Musk a volte è un democratico, a volte un repubblicano. La sua visione del mondo cambia più volte all'anno, probabilmente a seconda di quali dei suoi progetti imprenditoriali sono sovvenzionati con denaro pubblico e quali invece vengono respinti. Ricordiamo tutti i suoi tweet scandalosi sull'Ucraina. A volte è con l'Ucraina, a volte trasmette racconti russi, a volte si rifiuta di continuare a finanziare Starlink, poi all'improvviso, beh, assegnerà soldi.

A Musk piace anche parlare di quanto sia un grande difensore della libertà di parola. “Il motivo per cui l'ho comprato Twitter, è che è importante per la nostra civiltà avere un mercato urbano digitale in cui i diversi punti di vista possano essere discussi in modo sano senza ricorrere alla violenza", ha affermato poco dopo la notizia dell'acquisizione Twitter.

Leggi anche: Armi della vittoria ucraina: Javelin FGM-148 ATGM – spietato con i carri armati nemici

Twitter cambiare oltre il riconoscimento? O almeno è quello che vuole Elon Musk

Tra le tante dichiarazioni ad alta voce di Elon Musk, si può tracciare la direzione generale in cui si muoverà il suo social network preferito (e ora anche semplicemente "suo").

Musk in primis vuole l'assoluta libertà di parola, la rimozione della possibilità di un ban e il ripristino sulla piattaforma di coloro che ne sono stati definitivamente allontanati. E questo, sfortunatamente, significa che siamo pronti per il ritorno di bot filo-russi e narrazioni russe. Mentre parlare di “libertà di parola” è ammirevole, nella versione proposta dal nuovo titolare, significa libertà di diffondere disinformazione, incitamento all'odio e incitamento come Donald Trump. L'ex presidente degli Stati Uniti è stato per anni il più grande piantagrane sui social media, portando alla fine a un fallito colpo di stato che lo ha visto bandito da tutte le principali piattaforme. Con le nuove regole di Musk, Trump può tornare sulla piattaforma e continuare a diffondere i suoi pensieri e la sua visione dell'ordine mondiale.

Fortunatamente, il futuro Twitter, come prima, dipende non solo dagli azionisti, ma anche dagli inserzionisti, e sono chiaramente contrari al ritorno di Trump. Come riporta il Wall Street Journal, diversi importanti inserzionisti hanno annunciato apertamente che il ritorno di Donald Trump sulla piattaforma sarà una "linea rossa" - più di una dozzina di clienti di GoupM hanno ordinato all'agenzia di cessare le operazioni in Twitter, se l'account dell'ex presidente è sbloccato.

Le ambizioni di Elon Musk saranno raffreddate anche dal commissario europeo Thierry Brenton, che ha già chiarito al miliardario che nell'Unione europea Twitter funzionerà secondo le regole generalmente accettate e non secondo i capricci di una persona.

Nuovo proprietario Twitter ritiene infondati i timori che Twitter sotto il suo governo e con la sua visione della "libertà di parola" diventerà un pozzo nero ancora più tossico di quanto non sia oggi. Ecco perché ha annunciato che gli algoritmi limiteranno attivamente la portata di commenti odiosi per offrire "libertà di parola, ma non libertà di portata". Tuttavia, esperienza Twitter e altri social network insegnano che questa è una soluzione che non ha alcuna possibilità di funzionare a lungo termine. Quando permetti alle persone di diffondere odio e disinformazione, ci saranno sempre persone che inizieranno a ripetere quel contenuto, indipendentemente dal fatto che l'algoritmo lo promuova o meno. È bastato vedere cosa fanno i tweet di Donald Trump alle persone.

Leggi anche: "Neptunes" ha colpito l'incrociatore "Mosca": tutto su questi missili da crociera antinave

Suona estremamente minaccioso

Questo suggerisce che Musk aprirà Twitter per i più grandi estremi della visione del mondo: tutti i tipi di pazzi che saranno i primi a invocare la violenza fisica. Comprendiamo perfettamente che i contenuti estremi si diffondono come una piaga sui social network. Le voci dei pazzi, sfortunatamente, sono più forti di quelle delle persone moderate, che pensano logicamente. Twitter potrebbe già essere un luogo tossico e dovremo fare uno sforzo per eliminare quel contenuto tossico dalla nostra pagina. E questo è inquietante.

Che cosa Twitter è uno strumento che può portare a sconvolgimenti sociali, lo sappiamo dal passato. Le democrazie poco stabili dell'America Latina o dell'Africa sono particolarmente inclini a questo. Inoltre, anche la più grande democrazia del mondo, quella americana, è stata un tempo sotto l'assalto degli aggressori ispirati da Trump al Campidoglio di Washington. I mezzi principali per coordinare le loro attività erano i social network, incluso Twitter. È spaventoso pensare a cosa potrebbe accadere quando Musk implementerà la sua specifica comprensione della "libertà di parola".

Ad ogni modo, vedremo quanto Musk sia impegnato nei confronti delle sue opinioni libertarie ora articolate vocalmente quando la Cina si interesserà Twitter. È nel Celeste Impero che Tesla guadagna di più, è anche dove ha le sue fabbriche. E per quanto riguarda le critiche alla Cina in Twitter? Pechino stringerà rapidamente le viti alle fabbriche Tesla, ufficialmente, probabilmente per altri motivi, e sullo sfondo sarà: "Signor Musk, faccia qualcosa al riguardo Twitter per quanto riguarda la questione cinese e taiwanese". Elon rimarrà fedele al suo approccio alla libertà di parola?

Interessante anche:

Un altro aspetto dell'acquisizione di Musk Twitter

Maschera acquistata Twitter per 44 miliardi di dollari non con i suoi soldi (perché semplicemente non li aveva), ma per ingenti prestiti dalle banche di Wall Street e investimenti di imprenditori privati.

Un nome probabilmente ha sorpreso tutti: Alwalid bin Talal. È un miliardario saudita strettamente imparentato con gli sceicchi che governano l'Arabia Saudita (è il nipote del primo re dell'Arabia Saudita). Il signor Bin Talal ha acquistato una partecipazione Twitter per $ 1,9 miliardi, rendendolo il secondo maggiore azionista dopo Musk.

Se "investitore saudita" non ti sembra troppo minaccioso, vale la pena aggiungere che il fondo sovrano del Qatar ha aggiunto $ 375 milioni in cambio di azioni della società madre di Musk.

Twitter non è e non è mai stata un'azienda redditizia. I debiti, infatti, ammontano a 13 miliardi di dollari. E ogni anno deve spendere 1 miliardo di dollari per il servizio del debito. Ovviamente Musk non guarirà rapidamente Twitter finanziariamente, anche se ci fa pagare $ 20 al mese per avere un account verificato. Bene, ora ci sono sceicchi arabi vicini a Musk con risorse finanziarie illimitate.

Quindi, una regione molto pericolosa, che è troppo lontana dagli standard del mondo occidentale, sta affondando i suoi artigli nel più grande megafono globale, che è governato da Elon Musk, e che è molto traballante nelle sue opinioni. Pericolosamente.

Interessante anche:

Muschio come testa Twitter sembra un serio pericolo

Viviamo in un mondo di adorazione della personalità. Leader politici e imprenditori carismatici possono governare le anime di centinaia di milioni di persone. Dall'esperienza degli ultimi anni, è chiaro che a loro piace utilizzare i social network per i propri scopi, perché un breve messaggio, un ordine o una direttiva può essere letto in un istante in tutto il mondo.

Trasferimento delle redini del potere Twitter Masku - una persona molto imprevedibile, dietro la quale in questo caso sta il denaro orientale - è una bomba a orologeria.

Interessante anche:

Acquistare Twitter Elon Musk è la cosa migliore che potrebbe accadere?

Ma ci sono molti esperti che hanno un'opinione diversa e considerano l'acquisto Twitter Elon Musk "miglioramento", anche la cosa migliore che potesse capitare a questo social network. Anche se avvertono subito chi pensa che ci saranno elogi per la lotta alla presunta censura e speranze per l'introduzione di una vera libertà di parola. No, no, proprio il contrario. L'intero affare è la cosa migliore che potesse accadere, ma non per Musk. Nemmeno per Twitter. Per il mondo. Sono in qualche modo d'accordo con loro e spiegherò perché di seguito.

I più giorni che passano dall'accordo tra Twitter e Musk è stato approvato, tanto più credo che il sole possa sorgere dopo questa minacciosa tempesta. In precedenza, i peccati di Musk erano tollerati. Dopotutto, ci ha aperto il mondo delle auto elettriche, ha una sua visione affascinante, diversa da qualsiasi altra cosa, di conquistare lo spazio. Un vero visionario. Sì, puoi chiudere gli occhi sul fatto che a volte è imprevedibile o che tratta male i dipendenti. Possiamo persino agitare la mano al fatto che i suoi contatti con la Russia o la Cina sembrino più che allarmanti. Dopotutto è un uomo d'affari, ha a che fare anche con quelli che non sosteniamo. Lo stesso vale per il finanziamento Starlink per l'Ucraina. È necessario capire che questo è un business, si tratta di fare soldi. È solo che nessuno fa niente. È chiaro che senza Starlink le nostre forze armate non avrebbero ottenuto tali successi, ad esempio, nella direzione di Kharkiv nel settembre di quest'anno. Ho visto la reazione dei nostri funzionari e della comunità dei media alle dichiarazioni di Elon Musk. Alcuni hanno spiegato con cura che aveva il diritto di farlo, altri, al contrario, lo hanno reso un nemico, un venditore. Ma questo è solo un business in cui tutti sanno contare i soldi. Questo è ciò per cui vengono creati progetti come Starlink. Ma torniamo a Twitter.

Tuttavia, quando Musk rileva un grande e potente social network e modella la sua visione e influenza sugli utenti, le cose iniziano a sembrare diverse. Se discutiamo del vero impatto Twitter, è impossibile ignorare eventi come il Maidan, la primavera araba, le elezioni statunitensi, la Brexit e le attività dei troll russi. Il comune denominatore è Twitter. Il problema è che, come altri prodotti di grandi multinazionali, era privo di controllo.

E ora Musk entra e dice, ok, ci stiamo divertendo a modo mio, abbiamo bisogno di più arbitrarietà. Interessante è anche il fatto che l'accordo avrebbe potuto dare accesso ai dati degli utenti a investitori provenienti dalla Cina o dall'Arabia Saudita. I giornalisti lo ricordano Twitter utilizzato da alcune organizzazioni che vogliono l'indipendenza di Taiwan. E il numero di tali punti deboli probabilmente aumenterà solo.

Voci di indignazione, resistenza, slogan "bisogna fare qualcosa al riguardo" mi fanno sperare che stiano finendo i tempi in cui una sola persona, titolare o amministratore delegato, decide il destino di un intero social network. Molto spesso anche le grandi aziende tecnologiche "versano terra" nemmeno nel fiume, ma nel pozzo da cui tutti beviamo. Basta menzionare lo stesso Facebook, che blocca metodicamente i post filo-ucraini, vietando di insultare e umiliare i russi. Sì, qualcuno dirà che qualsiasi amministratore delegato può essere rimosso, licenziato, sostituito. Mi sono ricordato qui Microsoft con Balmer, quando gli utenti volevano spostarlo e sono riusciti a farlo. Ma nel caso di Elon Musk, sempre più persone notano che le cose sono andate troppo oltre. Decide tutto da solo, si assume la responsabilità, compie passi impopolari.

Quindi avevamo bisogno di Musk per svegliarci. So che suona strano, ma senza sospettare nulla, Musk con il suo orgoglio, fiducia in se stesso, fiducia nelle proprie capacità e infallibilità, può far capire al mondo che scommettere su tali gestori di idoli è un vicolo cieco per la società moderna.

Ma le minacce ci sono, e gli eventi degli ultimi giorni lo hanno dimostrato, quindi è tempo di riassumere la mia analisi.

Interessante anche:

Sopravviverà? Twitter Elon Musk?

Seguiamo cosa è successo in questi pochi giorni:

  • Musk sta ufficialmente prendendo il sopravvento Twitter e licenzia immediatamente l'intero gruppo dirigente (praticamente senza rapporti di attualità), annuncia anche imminenti licenziamenti di massa
  • nell'ambito della protesta contro Musk, alcune celebrità salutano Twitter
  • si registra un notevole aumento dei post razzisti e xenofobi, a cui stanno già reagendo gli utenti, in particolare il famoso cestista e sostenitore della lotta al razzismo, LeBron James
  • Musk annuncia l'introduzione di tariffe per l'utilizzo di alcune funzioni Twitter, che inoltre non ha soddisfatto molti utenti. Illustrativa è la conversazione di Musk con il famoso scrittore Stephen King, in cui si comporta come un piccolo commerciante: non darai 20 dollari? beh, almeno almeno 8...

  • Musk entra in una sconveniente disputa con l'importante attivista politica americana Alexandra Ocasio-Cortez;
  • Musk annuncia il licenziamento di metà dei dipendenti Twitter (blocca l'accesso dei dipendenti ai computer, chiude le porte dell'azienda)
  • Musk si lamenta del fatto che gli inserzionisti si rifiutano di finanziare il servizio
  • Musk scioglie il team di ingegneri Twitter, che ha lavorato sull'intelligenza artificiale, presumibilmente per rendere gli algoritmi del sito più trasparenti ed equi.

E tutto questo non in un mese, non in un trimestre, ma in soli 4 giorni. La domanda dal titolo di questo capitolo diventa davvero reale: sopravviverà Twitter Elon Musk? E non sto chiedendo del lungo termine.

Ricorderemo: Twitter non è, e non è mai stata, un'azienda redditizia, abbiamo già parlato di debiti per 13 miliardi di dollari. Tutti lo sapevano, ecco perché si chiedevano perché volesse Elon Musk. Ma si lamenta già a gran voce della partenza degli inserzionisti, e questa è finora l'unica forma di guadagno per il servizio. Quindi a scapito di cosa esisterà nel prossimo futuro? Questa domanda rimane retorica e riceveremo una risposta nel prossimo futuro.

C'è un altro lato interessante di questo accordo. Musk ha speso 44 miliardi di dollari Twitter. Il fatto che abbia attirato anche notevoli soldi dagli sceicchi per questo ha causato l'indignazione dell'Occidente (che è stato notato da alcuni politici americani che chiedono l'annullamento della vendita Twitter Maschera). E finora sembra non solo un disastro di immagine, ma anche un indicatore di imminenti problemi finanziari.

Leggi anche:

Non è il momento di arrendersi Twitter?

Mettiamo da parte per un attimo i piani grandiosi di Elon Musk, che difficilmente si avvereranno presto. Come può davvero cambiare Twitter?

Possiamo certamente prevedere che avrà più pubblicità e che l'abbonamento a Twitter Il blu verrà espanso rapidamente. Dopotutto, Elon Musk ha comprato Twitter, non perché avesse un tale capriccio (beh, in ogni caso, non solo per lei), ma soprattutto per fare soldi sul sito e controllare il flusso di informazioni. Quindi puoi aspettarti nuovi modi di guadagnare dal servizio. Prevedo anche che Musk amplierà i suoi metodi per coinvolgere giornalisti e politici, che sono due dei gruppi sociali più attivi in Twitter. Questo va di pari passo con la volontà di controllare il flusso di informazioni, e permetterà anche di riempire di contenuti il ​​social network, che aumenterà il tempo che gli utenti vi trascorrono. E questo, a sua volta, aumenterà le entrate pubblicitarie.

Come previsto, l'ufficializzazione odierna dell'acquisizione del servizio ha provocato un'ondata di post in Twitter con la scritta "sto scappando", è strano che #Twitterisoverparty non sono ancora di tendenza. Il punto, però, è quello Twitter oggi non ha alternative praticabili, almeno una che non prenda di mira estremisti, estremisti e pazzi come Parler, Albicla o Truth Social.

Quindi non c'è nessun posto dove scappare, ma è chiaro che un'alternativa al servizio di Elon Musk è assolutamente necessaria. Twitter non è il social network più grande del mondo, ma è senza dubbio un servizio con un enorme potere di influenza sociale, proprio perché vi si esprimono personaggi di spicco del mondo della politica, degli affari o del giornalismo. Anche in Ucraina, dove Twitter relativamente poche persone sono registrate, i tweet dei politici vengono letti da tutti, perché sono condivisi su altri mass media e anche in televisione. Se Elon Musk continua nella direzione che ha annunciato negli ultimi mesi, questa rete socialmente importante si trasformerà in una "fogna" inarrestabile e tossica e un rifugio per la propaganda russa. E poiché non abbiamo alternative, possiamo solo sperare che Musk si pieghi sotto la pressione degli inserzionisti e della Commissione europea, e ancora non si trasformi Twitter a un inferno ancora peggiore di adesso.

Quindi voglio scrivere che ti ringraziamo sinceramente, Elon Musk, perché distruggi Twitter, dimostrerai a tutti la correttezza della verità biblica - non crearti un idolo!

Interessante anche:

Puoi aiutare l'Ucraina a combattere contro gli invasori russi. Il modo migliore per farlo è donare fondi alle forze armate ucraine attraverso Salva Vita o tramite la pagina ufficiale NBU.

Condividi
Yuri Svitlyk

Figlio dei Carpazi, genio non riconosciuto della matematica, "avvocato"Microsoft, altruista pratico, sinistra-destra

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con*

Visualizza commenti

  • Una specie di huita. Sembra che abbia accidentalmente pensato di poter comprare Twitter e poi è stato preso alla leggera, ha provato ad arrabbiarsi ma non ha funzionato e ha dovuto comprarlo. E ora non sa cosa farsene e come iniziare a guadagnarci almeno qualcosa

    cancella risposta

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con*

  • Cosa sei, perline? All'improvviso, Elon hackererà Twitter: suoneremo il corno dell'elefante (non importa come suoni), quindi iscriviti: mastodon.social/invite/BRx23gCa

    cancella risposta

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con*

    • Sì, a proposito, è già stato tutto configurato e stiamo postando, l'account è attivo!
      https://mastodon.social/@RootNationUA

      cancella risposta

      Lascia un Commento

      L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con*

  • Questa è merda.

    cancella risposta

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con*