Škoda Karoq
Categorie: Film e serie

Il fungo di The Last of Us esiste davvero: quante possibilità ci sono di trasformarsi in uno zombi?

Fungo da The Last of Us, che in realtà si chiama Cordyceps, è davvero un organismo vivente che può trasformare alcune creature in zombi. Incuriosito? Quindi continua a leggere.

Fungo parassita della serie The Last of Us esiste davvero. Per chi non lo sapesse, questa è la popolare serie HBO basata sull'omonimo gioco. Il gioco, a sua volta, combina i generi survival e action ed è stato sviluppato dallo studio Naughty Dog. Annunciato ufficialmente alla fine del 2011.

La serie stessa è iniziata nel gennaio 2023, ma ha già guadagnato una popolarità senza precedenti. Forse anche, prima di tutto, grazie a questo fungo parassita che trasforma le persone in zombie. È stato il secondo episodio di The Last of Us che ci ha dato l'opportunità di dare un'occhiata più da vicino a come sono le persone infette da questo fungo. La minaccia sembra reale, o almeno è così che la mostra lo spettacolo. Fortunatamente, la realtà è meno terribile. Ti avvertiamo che il testo seguente contiene spoiler sulla trama di The Last of Us.

Leggi anche: Recensione di laptop da gioco Acer Predator Helios 300 (2022) - tira tutto!

Quando è iniziata l'epidemia in The Last of Us?

Nella serie, l'epidemia inizia 10 anni prima rispetto al gioco, precisamente il 26 settembre 2003. Le infezioni fungine di massa hanno gravi conseguenze per l'umanità, perché in un tempo abbastanza breve una persona perde completamente il controllo del proprio cervello.

Come si riconosce un'infezione da Cordyceps diversa dall'evidente segno del morso? I sintomi tipici includono tosse, grugniti indistinti, spasmi muscolari incontrollabili e improvvisi sbalzi d'umore. È importante notare che il tasso di progressione dell'infezione dipende dal sito dell'infezione iniziale.

Se l'eroe viene morso in faccia, non ci vorranno più di 15 minuti per perdere il controllo mentale. La mente si trasforma per molto tempo dopo essere stata morsa al piede o alla gamba. In questo caso, il parassita può attecchire fino a 24 ore. Naturalmente, non esiste una cura per l'infezione, ed è meglio salvare se stessi e gli altri dal dolore uccidendosi prima che si verifichi la perdita del controllo mentale.

Leggi anche: Chiamali Legion: gioca per divertimento

Infezione in The Last of Us: tipi e metodi di protezione

Prima di tutto, si consiglia di portare con sé strumenti affilati e armi da fuoco. Rispetto al gioco del 2013, c'è una cosa che cambia nella serie. Cordyceps non diffonde spore nell'aria, quindi non provoca infezione. Grazie a questo, quando vanno sottoterra, gli eroi non indossano maschere protettive.

Tuttavia, va tenuto presente che l'infezione da fungo cordyceps ha ben quattro stadi, che alla fine portano alla morte del portatore dell'infezione. Finora nella serie abbiamo visto solo corridori. Nella prima fase, il parassita è alla ricerca di cibo, quindi costringe la vittima a correre per la carne e infettare altre persone. L'infetto è estremamente veloce, ma è già stordito, quindi è il più facile da uccidere.

Una fase più difficile sono i lurkers. Qui si parla di azioni già più mirate, quando i portatori del fungo si attivano e – da qui il nome – aspettano una potenziale vittima, aspettandola.

La terza fase, i clicker, è la più iconica. La testa della persona infetta è completamente ricoperta da brutte escrescenze. Allo stesso tempo, la persona infetta perde la vista e si muove al suono. Questa è anche un'ottima possibilità per gli eroi, perché è molto più facile sconfiggere un tale nemico da dietro. Sfortunatamente, sono anche più resistenti ai danni e più assetati di sangue rispetto ai precedenti tipi di infetti.

Prima che la vittima muoia, può trasformarsi in un solido gonfiore. Il fungo parassita costruisce un'enorme armatura sul corpo dell'infetto, che l'ospite può strappare e lanciare contro i nemici come bombe. Nessuno vuole incontrarlo, perché è una morte quasi certa per una persona debole e senza protezione.

Tutto questo accade nella serie, ma il Cordyceps è davvero una minaccia per l'umanità? La trama del gioco e della serie diventerà profetica? Sono sicuro che molti fan delle teorie del complotto e del vero e proprio pericolo per l'umanità sono già spaventati, hanno già trovato un fungo parassita che può distruggerci. C'è del vero in questo, ma dovrebbe deludere e sconvolgere queste persone. Ho deciso di studiare questo fungo in modo più dettagliato e scoprire tutto su di esso.

Interessante anche:

Cos'è il cordyceps e come attacca?

Se guardi regolarmente la serie The Last of Us o hai già giocato a un gioco di Naughty Dog, sai per certo che le persone si trasformano in zombi a causa dell'infezione con il fungo Cordyceps. Sebbene il nome stesso "zombie" non sia del tutto appropriato, ma per semplicità possiamo parlare degli infetti in questo modo. A seconda di quando si è verificata l'infezione, il decorso della malattia è diverso, ma l'effetto è quasi sempre lo stesso: il paziente diventa mortale. I creatori del gioco si sono ispirati alle proprietà di un vero fungo che esiste in natura. Cordyceps è stato presentato in uno dei programmi del National Geographic e, infatti, la sua ingestione può causare uno stato simile a uno zombi.

Una formica attaccata da Cordyceps perde lentamente il controllo del suo corpo e il fungo lo usa per diffondere ulteriormente l'infezione. In questo modo possono morire intere colonie di formiche e gli sviluppatori del gioco hanno ricreato questo processo naturale. Nel gioco e nella serie, questo fungo parassita è anche in grado di infettare le persone. Nella prima serie della serie, possiamo persino vedere una conversazione tra scienziati che discutono di questo argomento molto prima dell'epidemia globale, e nella seconda serie ne guardiamo l'inizio. Tuttavia, l'umanità ha davvero qualcosa da temere? Non preoccuparti, l'umanità è al sicuro.

Cordycipitaceae è un grande gruppo di funghi che si sono adattati a determinati tipi di insetti nel processo di evoluzione. Ophiocordyceps unilateralis, il più famoso, attacca solo due specie di formiche Camponotus e "le trasforma in zombi". Ci sono anche altri lignaggi filogenetici che parassitano altre formiche. Sono tutti specializzati su un particolare ospite, quindi è difficile immaginare che qualcuno di loro attacchi un essere umano.

È possibile essere infettati da un fungo?

Bisogna ammettere che i creatori del gioco e della serie hanno affrontato il tema dell'infezione fungina in modo leggermente diverso. Nella serie, puoi essere infettato da un morso o dal contatto con il sangue di una persona infetta. La serie presentava anche il cosiddetto "bacio della morte", che è già un contatto molto stretto con i contagiati. Il corpo umano contiene già vari tipi di funghi, o meglio, le loro cellule. Tuttavia, non dobbiamo temere epidemie come quelle viste in The Last of Us. Il fatto è che questa è solo una fantasia dei creatori, che, sebbene abbia una base naturale, avrebbe bisogno di una forte evoluzione per esistere realmente.

Ci sono funghi che possono uccidere le persone, come la Candida auris, che è resistente agli antibiotici e ai farmaci antimicotici e porta a terribili conseguenze. Una persona può contrarre questa infezione attraverso attrezzature mediche scarsamente disinfettate, cioè possiamo prenderla negli ospedali e l'infezione è completamente incurabile. In molte istituzioni in tutto il mondo, specialmente nelle unità di terapia intensiva, è il fungo che a volte porta alla morte dei pazienti. Tuttavia, non trasformerà in alcun modo le persone in zombi.

Tuttavia, esiste un altro gruppo di funghi simili, evolutivamente meno avanzati, Entomophthorales - insettomorfi, uno dei cui rappresentanti è in grado di infettare l'uomo. Non preoccuparti: non nel modo in cui pensiamo, ma può anche essere spiacevole. In fondo al loro albero filogenetico (cioè, l'albero genealogico evolutivo, per così dire) c'è il Conidiobolus coronatus, che può infettare l'uomo. Tuttavia, ciò non influisce sul suo comportamento, ma colpisce solo i tessuti sottocutanei, causando una spiacevole malattia. Tuttavia, il rischio di infezione è estremamente ridotto: dovremmo volare in Africa ed entrare in una pozzanghera di spore con un piede ferito.

Sì, è possibile temere che alcune specie di funghi si evolvano in futuro e diventino una minaccia per l'umanità, ma lo scenario di un'epidemia globale al livello di The Last of Us, per fortuna, è finzione e tale rimarrà. Probabilmente

Interessante anche:

Condividi
Yuri Svitlyk

Figlio dei Carpazi, genio non riconosciuto della matematica, "avvocato"Microsoft, altruista pratico, sinistra-destra

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con*

Visualizza commenti

  • Piuttosto, la post-apocalisse sarebbe già arrivata!
    Perché non c'è più urina per sopportare queste farine infernali.

    cancella risposta

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con*